Il gusto della tradizione

Post tutto personale sulle festività appena trascorse, per manifestare la mia gioia nell’aver finalmente istituito la mia personale tradizione, che è in realtà la tradizione di molte famiglie: fare in casa i cappelletti.

Lo so, per molti è una scocciatura, una serata dove si fatica, alla quale si arriva dopo il consueto rito del cercare i regali in posti sempre troppo affollati e rumorosi.

Ma per me è molto di più. La mia famiglia non è una famiglia di grandi gourmet e l’unica pietanza natalizia che si preparava, e si prepara tutt’ora, è la galantina, un piatto moooolto vintage, al cui interno si trova di tutto: una sorta di Uber-polpettone.

Ma in Umbria, la cosa che più identifica il Natale e la tradizione, più del mitico torciglione, più del nazionale panettone è il cappelletto. Da distinguersi rigorosamente dal tortellino emiliano, sia per ripieno che per forma.

Ho sempre fatto la free-lance del cappelletto, andando ad aiutare nelle case di amici, ora porzionando il ripieno, ora girando la manovella della macchina della pasta.

Ma mi è sempre rimasta la voglia di farli per una volta a casa mia, con la mia famiglia. Ogni anno non sembrava mai l’anno giusto, come sempre è quando si vuole iniziare qualcosa.

Ebbene, quest’anno finalmente ce l’ho fatta, ho impiegato due serate per un pò più di 400 cappelletti, aiutata da mia madre e da una carissima amica.

Nella speranza che l’anno prossimo gli amici in aiuto si moltiplichino – magari metterò l’evento su Facebook! – vi presento il frutto della mia nuovissima e insieme antichissima tradizione: il mio piatto di cappelletti.

Un buon inizio anno a tutti!

IMG_3671

 

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s